30 mila euro per finanziare l’avvio di imprese culturali e creative nel Lazio

/30 mila euro per finanziare l’avvio di imprese culturali e creative nel Lazio

30 mila euro per finanziare l’avvio di imprese culturali e creative nel Lazio

 

Creative Arts Wallpapers 07

La Regione Lazio ha stanziato circa 1,2 milioni di euro destinati a finanziare l’avvio di imprese culturali e creative. Le attività da avviare o avviate da non più di 6 mesi dalla data di presentazione dei progetti devono operare in uno dei settori di interesse, con un approccio creativo e innovativo rispetto alle attuali conoscenze in materia di :

  • Arti e Beni culturali: Arte, Restauro, Artigianato artistico (di elevata qualità artistica, di continuità con le tradizioni locali o a servizio degli altri settori ammissibili), Tecnologie applicate ai beni culturali, Fotografia;
  • Architettura e Design: Architettura, Design, Disegno industriale (prototipazione e produzione in piccola scala di oggetti ingegneristici ed artigianali), Design della Moda;
  • Spettacolo dal vivo e musica;
  • Audiovisivo;
  • Editoria.

DESTINATARI

Possono accedere alle agevolazioni le Pmi costituite da non oltre 6 mesi al 2 febbraio 2016 e le Pmi Costituende, che non risultino costituite o da costituire a seguito di trasformazione o scissione societaria o di altre operazioni che rendano l’attività imprenditoriale prosecuzione di attività già avviata prima di 6 mesi rispetto alla data del 2 febbraio 2016.

I beneficiari devono essere in possesso dei seguenti requisiti (per le Pmi costituende i requisiti dovranno essere acquisiti entro 60 giorni dalla data di comunicazione di concessione dell’agevolazione):

  • Avere sia la Sede legale che la Sede Operativa nella Regione Lazio, regolarmente risultanti dal Registro delle Imprese;
  • Essere regolarmente iscritte al Registro delle Imprese tenuto da una delle Camere di Commercio del territorio laziale ed essere in regola con il pagamento dei diritti camerali;
  • Essere nel pieno e libero esercizio dei propri diritti, non in liquidazione volontaria e non sottoposti a procedure concorsuali o a liquidazione, a scioglimento della società, o a concordato preventivo senza continuità aziendale o di piano di ristrutturazione dei debiti;
  • Operare nel rispetto delle disposizioni in materia di contrattazione collettiva nazionale e territoriale del lavoro e degli obblighi contributivi;
  • Essere in regola con la Disciplina Antiriciclaggio.

 

Non sono ammissibili i Richiedenti a cui sia stato concesso un contributo a valere sul medesimo Fondo per effetto dell’Avviso Pubblico approvato con Determinazione 30 giugno 2014 n° G09404.

INVESTIMENTI
Investimenti produttivi materiali, Acquisto Attrezzature, Impianti, Macchinari, Scorte, Hardware, Investimenti produttivi immateriali, Marchi, Brevetti, Software, Avviamento, Siti internet, Pubblicità, Avvio nuova impresa, Start-up impresa, Start-up innovative

INTERVENTI AMMISSIBILI E SPESE AGEVOLABILI

Obiettivo dell’iniziativa è sostenere la nuova imprenditorialità nel settore delle attività culturali e creative.

Sono ammissibili al contributo i Progetti di Avviamento che riguardano esclusivamente una Sede Operativa ubicata sul territorio del Lazio e di importo complessivo non inferiore a 15.000 euro. Saranno considerate ammissibili le spese per investimenti materiali ed immateriali e le spese di funzionamento coerenti con il Progetto di Avviamento quali, a titolo esemplificativo, quelle relative a:

  • Oneri di costituzione (per le Pmi Costituende);
  • Adeguamenti strutturali e/o impiantistici, i macchinari, le attrezzature (compreso hardware) e pe
  • Oneri per la fornitura di servir altri beni strumentali, purchè tutti relativi alla Sede Operativa;zi qualificati, come, a titolo esemplificativo ma non esaustivo, l’iscrizione a portali web ed ad altre organizzazioni che prevedono supporto commerciale, tecnologico, legale, finanziario, etc. (incubatori, acceleratori, franchisor, etc.);
  • Infrastrutture di rete e collegamenti (comprensivo delle spese di software, hardware e sito web);
  • Fidejussioni assicurative;
  • Materiali di prova, la realizzazione di prototipi e collaudi finali;
  • Registrazione di brevetti e di marchi nazionali ed internazionali;
  • Funzionamento dell’impresa, anche aventi natura routinaria, con esclusione (i) dei compensi dei titolari, soci e amministratori, (ii) dei costi del personale, (iii) degli acquisti di servizi rivendibili e (iv) di beni rivendibili, salvo lo stretto necessario per la costituzione di un magazzino di avviamento;
  • Promozione e la pubblicità, complessivamente entro il limite massimo del 30% del totale delle spese ritenute ammissibili in sede di concessione del contributo.

Sono ammissibili a contributo solo le spese sostenute:

  • per le Pmi già costituite, dal giorno successivo alla data di finalizzazione della richiesta;
  • per le Pmi Costituende, dal giorno successivo alla data di iscrizione presso il registro delle imprese, ed entro e non oltre i 24 mesi successivi alla data di perfezionamento dell’Atto d’Impegno.

Gli investimenti sostenuti tramite locazione finanziaria (leasing) sono ammissibili limitatamente al maxi canone iniziale e alle rate del leasing pagate entro il termine di 24 mesi dalla data di perfezionamento dell’Atto d’Impegno, termine finale dell’ammissibilità delle spese.

Non sono ammissibili le spese per l’acquisto di terreni e fabbricati, l’acquisto di beni usati, l’IVA e altre imposte e tasse.

TIPO DI CONTRIBUTO
Contributo a fondo perduto

MODALITÀ EROGAZIONE CONTRIBUTO

Ai beneficiari sarà concesso un contributo a fondo perduto pari all’80% delle relative spese ritenute ammissibili, con un tetto massimo di 30.000 Euro di contributo per Impresa Beneficiaria.
MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE

Le richieste di accesso all’agevolazione possono essere presentate esclusivamente per via telematica  fino alle ore 18:00 del 31 marzo 2016 .

Ogni Richiedente può presentare una sola richiesta.

By | 2016-02-04T18:11:02+02:00 Febbraio 4th, 2016|Incentivi, News, Start Up e imprese giovani|

About the Author:

Keyone Consulting è il partner ideale per assistere lo sviluppo della tua idea di impresa e guidarti nell’accesso ai contributi pubblici per la realizzazione di nuovi investimenti produttivi (acquisto di nuovi impianti, macchinari, attrezzature), progetti di ricerca e innovazione tecnologica (innovazione di prodotto e di processo)