Bando Oratori: contributi per l’attivazione di spazi parrocchiali

/Bando Oratori: contributi per l’attivazione di spazi parrocchiali

Bando Oratori: contributi per l’attivazione di spazi parrocchiali

Attraverso il Bando Oratori (misura “Oratori – Presidio valori”), la Regione Campania ha destinato risorse pari a  6 milioni di euro per la concessione di contributi a favore delle realtà oratoriali finalizzati a promuovere l’attivazione e la realizzazione di oratori e di spazi parrocchiali.

Obiettivo del Bando Oratori, è promuovere l’attivazione e la realizzazione di oratori e di luoghi di promozione di attività sportive dilettantistiche, sociali, assistenziali, culturali, del tempo libero, ricreative e di formazione extra-scolastica della persona, da parte delle Parrocchie e degli Enti ecclesiastici della Chiesa cattolica, nonché degli Enti delle altre confessioni religiose con le quali lo Stato ha stipulato un’intesa,  ai sensi dell’art. 1 co. 1 della legge 1 Agosto 2003 n. 206.

Possono presentare domanda di contributo gli enti di culto riconosciuti dallo Stato,  dotati di propria autonomia finanziaria ed aventi rilevanza regionale o locale con sede nella Regione Campania che svolgono attività oratoriali o similari nel territorio regionale.

In caso di partenariato fra più enti di culto, nell’istanza deve essere indicato l’ente capofila.

L’immobile o gli immobili  oggetto di intervento (area/edificio), devono essere,  pena l’esclusione, nella proprietà o nella totale, esclusiva e documentabile disponibilità del soggetto proponente per almeno cinque anni a decorrere dalla data di pubblicazione del presente Avviso.

Il progetto relativo alle attività oratoriali dovrà essere, a pena di esclusione, accompagnato da lettera di gradimento dell’Amministrazione comunale o dalla Municipalità di riferimento.

bando oratori

Bando oratori –  Azioni sostenute

I contributi sono volti a sostenere le seguenti azioni a favore dei minori e dei giovani:

  • manutenzione ordinaria e straordinaria degli immobili che debbono essere adibiti ed utilizzati come luogo di incontro per i minori per attività oratoriali;
  • miglioramento dell’accessibilità e fruibilità delle strutture esistenti adibite alle attività oratoriali mediante abbattimento delle barriere architettoniche e messa a norma degli impianti;
  • allestimento di spazi dedicati ad attività sportive dilettantistiche, sociali, assistenziali, culturali, turistiche, ricreative e di formazione extra-scolastica della persona;
  • realizzazione delle attività oratoriali;
  • acquisto di beni e servizi direttamente imputabili al progetto.

Il contributo massimo concedibile è pari a 50 mila Euro, di cui il 50% per spese di investimento.

 

Bando oratori – Spese ammissibili

Sono ammissibili al contributo le seguenti spese effettuate a partire dalla data di comunicazione dell’assegnazione del contributo:

spese di investimento:

  • spese relative alla manutenzione ordinaria e straordinaria degli immobili adibiti ed utilizzati come luogo di incontro per i minori per attività oratioriali, compresa la progettazione, il collaudo, tutte le spese comunque riconducibili e gli eventuali oneri;
  • acquisto di servizi, materiali e attrezzature necessarie alla realizzazione delle azioni di cui all’art. 2 di valore unitario superiore a € 516,46;

spese correnti:

  • acquisto di servizi, materiali e attrezzature necessarie alla realizzazione delle azioni di valore unitario inferiore a € 516,46;
  • spese per il personale coinvolto direttamente nelle attività connesse alla realizzazione del progetto (ad es. esperti, operatori, coordinamento, ecc.);
  • costi dei materiali e delle forniture utilizzati, se direttamente imputabili al progetto, incluso il noleggio di attrezzature informatiche;
  • rimborsi spese del personale volontario impiegato;
  • costi connessi ad azioni di sensibilizzazione, comunicazione e diffusione dei risultati;
  • spese per l’organizzazione di incontri, seminari e per altri servizi direttamente connessi allo svolgimento delle attività;
  • spese generali (ad es. spese postali, utenze, ecc…) nella misura massima del 10% del valore del progetto.

Tutte le spese imputabili al progetto saranno riconosciute al netto di Iva, salvo i casi in cui tale imposta costituisca un costo non recuperabile da parte del soggetto e nella misura di tale costo.

Bando oratori – spese escluse

Sono in ogni caso escluse dal finanziamento le seguenti spese:

  • imposte e tasse;
  • spese legali per contenziosi, infrazioni, interessi;
  • spese di rappresentanza;
  • spese inerenti attività di formazione professionale.

Non sono ammissibili le spese che non sono ripartite al 50% fra spese di investimento e spese correnti.  In caso di difformità si procederà d’ufficio alla decurtazione delle spese eccedenti tale suddivisione.

Bando oratori – erogazione del contributo

Il contributo sarà erogato in due tranche secondo il seguente schema:

  • 50% alla comunicazione di inizio attività;
  • 50% a saldo su presentazione della rendicontazione finale delle spese effettivamente sostenute.

I soggetti beneficiari dovranno avviare le attività entro 90 giorni dalla comunicazione di concessione del contributo, salvo motivata richiesta di proroga.

E’ possibile presentare la domanda fino al 30 Marzo prossimo. Le domande di partecipazione saranno valutate secondo i criteri definiti ” a punteggio” dal bando stesso; verrà pubblicata l’esito dell’istruttoria sul Burc.

[contact-form-7 404 "Not Found"]

08/03/2017

By | 2017-11-27T16:53:20+02:00 Marzo 8th, 2017|Finanza Agevolata, Incentivi, Incentivi Italia, News|

About the Author:

Keyone Consulting è il partner ideale per assistere lo sviluppo della tua idea di impresa e guidarti nell’accesso ai contributi pubblici per la realizzazione di nuovi investimenti produttivi (acquisto di nuovi impianti, macchinari, attrezzature), progetti di ricerca e innovazione tecnologica (innovazione di prodotto e di processo)