“Campania – Garanzia Giovani” contributi per inserimento lavorativo

/“Campania – Garanzia Giovani” contributi per inserimento lavorativo

“Campania – Garanzia Giovani” contributi per inserimento lavorativo

 

La Regione Campania ha pubblicato il Piano di attuazione regionale “Garanzia Giovani”, al fine di promuovere lo sviluppo di percorsi di inserimento lavorativo dei giovani, realizzati attraverso l’attivazione di tirocini, le assunzioni con contratto a tempo indeterminato e le trasformazioni a tempo indeterminato di rapporti di lavoro a termine.

Beneficiari delle agevolazioni sono tutte le imprese aventi sede legale e/o operativa nella Regione Campania.

Destinatari delle azioni finanziabili sono i giovani che hanno aderito al Programma Garanzia Giovani (https://www.garanziagiovani.gov.it/Pagine/Regione-Campania.aspx).

Per l’incentivo alle assunzioni e alle trasformazioni a tempo indeterminato destinatari sono i giovani di età compresa, al momento dell’assunzione, tra i 18 e i 30 anni che siano in almeno una delle seguenti condizioni:

  • Privi di impiego regolarmente retribuito da almeno 6 mesi;
  • Privi di diploma di scuola superiore o professionale.

Gli incentivi sono erogati per:

  • Tirocini;
  • Assunzioni:
    • Contratti  a tempo indeterminato, anche a tempo parziale;
    • Rapporti di lavoro subordinato a tempo indeterminato instaurati in attuazione del vincolo associativo stretto con una cooperativa di lavoro;
    • Contratti di apprendistato;
    • Contratti per assunzioni a tempo indeterminato a scopo di somministrazione.

L’entità del contributo varia in base alla tipologia di rapporto lavorativo che viene instaurato tra beneficiari e destinatari, come segue:

  • Tirocinio: è previsto un contributo mensile di 500 euro per un periodo massimo di 6 mesi (per i soggetti svantaggiati o disabili il periodo è elevabile a 12 mesi). La Regione Campania riconosce inoltre un contributo per il finanziamento degli oneri assicurativi obbligatori dei tirocinanti;
  • Assunzione a tempo indeterminato: l’incentivo mensile è pari a un terzo della retribuzione mensile lorda imponibile ai fini previdenziali, con un massimale mensile pari a 650 euro e può essere richiesto per un periodo di 18 mesi;
  • Trasformazione di un rapporto di lavoro a tempo determinato in uno a tempo indeterminato: l’incentivo mensile è pari a un terzo della retribuzione mensile lorda imponibile ai fini previdenziali, con un massimale mensile pari a 650 euro e può essere richiesto per un periodo di 12 mesi;
  • Apprendistato: l’incentivo mensile non può superare l’importo della contribuzione dovuta dal lavoratore per l’apprendista.

La domanda deve essere inviata entro il 31 dicembre 2015 e comunque fino all’esaurimento delle risorse disponibili.

26/01/2014

By | 2014-08-08T10:45:03+00:00 agosto 8th, 2014|Incentiva Lavoro, Incentivi, News|

About the Author:

Keyone Consulting è il partner ideale per assistere lo sviluppo della tua idea di impresa e guidarti nell’accesso ai contributi pubblici per la realizzazione di nuovi investimenti produttivi (acquisto di nuovi impianti, macchinari, attrezzature), progetti di ricerca e innovazione tecnologica (innovazione di prodotto e di processo)