Campania: nuovo Bando per la competitività delle MPMI

/Campania: nuovo Bando per la competitività delle MPMI

Campania: nuovo Bando per la competitività delle MPMI

Attraverso Il Fondo Regionale per lo Sviluppo, la Regione Campania ha appena pubblicato un bando per lo sviluppo delle MPMI campane a valere sulla misura “Intervento straordinario per la competitività” 

Possono beneficiare delle agevolazioni le micro, piccole e medie imprese, comprese le società consortili, regolarmente costituite da almeno due anni all’atto della presentazione della domanda, aventi almeno una sede operativa in Campania e che esercitino un’attività economica identificata come prevalente nell’unità locale che realizza il programma di investimento.

I settori ammessi, in base alla classificazione  ATECO 2007 sono:

  • Sezione A “Industria e Servizi”: C – E – F – G – J – K – L – M – P – Q;
  • Sezione B “Turismo e Commercio”: I;
  • Sezione C “Altri Operatori”: R – S.

Sono ritenuti finanziabili le seguenti tipologie di attività:

  • Ampliamento, diversificazione, riconversione, riorganizzazione delle unità produttive esistenti;
  • Creazione di nuove unità produttive di beni e servizi e centrali di potenziamento logistico;
  • Investimenti finalizzati alla realizzazione di integrazioni a monte o a valle dei processi produttivi e di erogazione dei servizi;
  • Miglioramento delle performance energetiche ed ambientali, innovazione tecnologica di processo e/o di prodotto, potenziamento delle reti commerciali e distributive in Italia;
  • Miglioramento dell’immagine e strategie di marketing in partnership con altri operatori, creazione, valorizzazione e tutela di proprietà intellettuali;
  • Nuovi investimenti, ampliamento, ammodernamento e ristrutturazione delle strutture turistico – alberghiere;
  • Introduzione di impianti e soluzioni architettoniche finalizzate ad accrescere la sicurezza, l’accessibilità e il comfort delle strutture;
  • Costi di personale relativi ai posti di lavoro direttamente creati dal progetto di investimento.

Le spese ammissibili saranno soltanto quelle sostenute a partire dal giorno successivo alla presentazione della domanda di contributo, inoltre l’importo delle spese ammissibili dovrà essere compreso tra:

  • 200.000 e 2.500.000 euro per i programmi rientranti nella Sezione A “Industria e servizi”;
  • 100.000 e 1.500.000 euro per i programmi rientranti nella Sezione B “Turismo e Commercio”;
  • 50.000 e 500.000 euro per i programmi rientranti nella Sezione C “Altri operatori”.

L’agevolazione consisterà nella concessione di un finanziamento a tasso agevolato a copertura dell’80% delle spese ammissibili.

RIMBORSO del finanziamento:

–  40 rate trimestrali posticipate costanti;

– TASSO  0%; 

– 12 mesi di preammortamento.

La fase di accesso alle agevolazioni attraverso la piattaforma informatica dedicata, si articola nelle seguenti  fasi:

  • dal 13 novembre 2015 sarà possibile procedere alla registrazione nell’apposita sezione;
  • dal 25 novembre 2015 sarà possibile compilare il modulo di domanda e il progetto di investimento;
  • dalle ore 10:00 del 09 Dicembre 2015 sarà possibile procedere all’invio del modulo stesso e degli allegati.

Le imprese interessate possono inviare il progetto di investimento e la relativa domanda di contributo entro il 31 dicembre 2015.

03/11/2015

By | 2015-11-04T12:00:46+01:00 Novembre 4th, 2015|Incentivi, Incentivi Italia, News|

About the Author:

Keyone Consulting è il partner ideale per assistere lo sviluppo della tua idea di impresa e guidarti nell’accesso ai contributi pubblici per la realizzazione di nuovi investimenti produttivi (acquisto di nuovi impianti, macchinari, attrezzature), progetti di ricerca e innovazione tecnologica (innovazione di prodotto e di processo)