In considerazione dell’emergenza sanitaria da Covid-19 e con l’obiettivo di supportare i teatri provinciali, la cultura ed il connesso indotto turistico, la CCIAA di Napoli ha emanato un bando volto a concedere sovvenzioni al settore della cultura, favorendo il supporto alla liquidità necessaria per la gestione aziendale. Il sostegno economico, erogato a fondo perduto e in un’unica soluzione, è finalizzato alla concessione di una sovvenzione ai teatri pari al 100% del valore economico delle rappresentazioni teatrali presentate in sede di domanda.

BENEFICIARI

Sono beneficiari della misura:

  • teatri provinciali napoletani iscritti nel Registro Operatori dello spettacolo, in qualità di teatri, aventi sede legale attiva e unità locale operativa in provincia di Napoli;
  • produttori di spettacoli iscritti al Registro delle Imprese di Napoli con sede legale attiva ed eventuale unità locale operativa nella circoscrizione territoriale della Camera di commercio di Napoli, con codice ATECO 90.01 e 90.02 per la produzione di spettacoli teatrali che dovranno obbligatoriamente svolgersi presso i teatri provinciali napoletani

IL BENEFICIO

La somma stanziata per l’iniziativa ammonta a 1.500.000 euro.

La sovvenzione massima concedibile, per ogni teatro o produttore di spettacolo teatrale, varia in funzione in funzione dei posti a sedere. In particolare, è previsto un contributo pari a:

  • € 15.000 per teatri che presentano una capienza da 50 a 100 posti a sedere
  • € 25.000 per teatri che presentano una capienza da 101 a 500 posti a sedere
  • € 75.000 per teatri che presentano una capienza da 501 a 750 posti a sedere
  • € 250.000 per teatri che presentano una capienza da oltre 750 posti a sedere

INIZIATIVE AMMISSIBILI

Potranno essere ammessi e rendicontabili spettacoli la cui fruizione è legata a modalità di ascolto di presenza fisica, qualora l’evoluzione della pandemia COVID 19 lo consenta. Sarà considerata meritevole di punteggio ulteriore l’eventuale collaborazione promossa dai teatri o produttori con TV locali e/o nazionali per la diffusione TV delle iniziative teatrali.

Tutte le iniziative proposte dovranno concludersi al 31/12/2021.

SPESE AMMISSIBILI

Sono considerate ammissibili soltanto le spese previste dall’art.6 del vigente Regolamento recante criteri e modalità per la concessione di ausili finanziaria. In particolare, questo prevede le seguenti voci di spesa.

  • Spese di segreteria e/o del personale dipendente utilizzato esclusivamente con specifico atto per la realizzazione dell’iniziativa oggetto di ausilio finanziario fino ad un massimo del 20% del costo totale dell’iniziativa.
  • Spese di progettazione e di ricerca e sviluppo fino ad un massimo del 15% del costo totale dell’iniziativa.
  • Spese postali, tipografiche e di cancelleria.
  • Spese per la pubblicizzazione e comunicazione della manifestazione e quelle per l’ufficio stampa fino al massimo del 20% del costo totale dell’iniziativa.
  • Spese per noleggio di sale, attrezzature ed allestimenti strettamente necessari alla realizzazione dell’evento o manifestazione.
  • Spese per coordinamento fino al massimo del 20%.
  • Spese per coffee break e buffet.
  • Spese per compensi a relatori.
  • Spese per gadget strettamente connessi alla realizzazione dell’evento, aventi modico valore.

È possibile per i beneficiari poter vendere biglietti al botteghino o acquisire altre entrate autonome, tenendo però presente che il corrispondente aiuto sarà proporzionalmente ridotto secondo quanto previsto dal regolamento camerale.

MODALITÀ E TEMPI DI COMUNICAZIONE

Le istanze di ammissione al contributo devono essere trasmesse esclusivamente in modalità telematica attraverso la piattaforma predisposta, a partire dalle ore 08,00 del 09/07/2021 fino alle ore 20,00 del 09/08/2021.