Il Ministero dello Sviluppo Economico informa che è in arrivo un nuovo stanziamento di 300 milioni di euro per i Contratti di Sviluppo.

Attualmente i Contratti di Sviluppo sono  il principale strumento di politica industriale del nostro Paese per realizzare progetti strategici e innovativi, anche per attrarre investimenti esteri.

Le nuova tranche di risorse stanziate dal MISE provengono dal Pon Imprese e Competitività 2014-2020 e sono destinate come la prima, al Mezzogiorno (Campania, Basilicata, Puglia, Calabria e Sicilia).

 In particolare, la nuova tranche di fondi, potrà finanziare tre tipologie di investimenti:

  • con un alto contenuto di innovazione;
  • per aumentare la competitività delle piccole e medie imprese;
  • nel settore dell’efficienza energetica dei processi produttivi.

La misura agevolativa ha riscosso un notevole successo, dopo appena due mesi dalla ripartenza dei Contratti di Sviluppo sono già stati presentati all’ente gestore da parte del Ministero già 105 progetti.

 Gli investimenti previsti superano i 4,2 miliardi di euro. Complessivamente i finanziamenti disponibili, considerando anche i nuovi fondi stanziati dal Governo, si attestano sui 550 milioni di euro.

E’ importante ricordare che per l’accesso, la misura prevede un’investimento minimo di 20 milioni di euro, e che l’istanza ed il progetto dev’essere presentato seguendo le regole stabilite dall’apposita piattaforma informatica prevista dal Ministero.

11/08/2015