Contributi a fondo perduto per acquisto macchinari.

/Contributi a fondo perduto per acquisto macchinari.

Contributi a fondo perduto per acquisto macchinari.

Il Ministero dello sviluppo economico ha stanziato 265.000.000 euro per acquisto di nuovi macchinari innovati .Il bando sarà di prossima emanazione.

Gli incentivi  puntano  a sostenere la realizzazione di programmi di investimento finalizzati e a consentire la trasformazione tecnologica e digitale delle imprese, aumentandone il livello di efficienza e allineandole alla trasformazione tecnologica -digitale che fanno parte del piano di sviluppo “Impresa 4.0”.

Quali imprese possono accedere agli investimenti per la trasformazione tecnologica?

La misura è  rivolta alle PMI (micro piccole e medie imprese) che fanno parte di Regioni ritenute economicamente svantaggiate quali la Basilicata, la Calabria, la Campania, Puglia e Sicilia. Uno dei requisiti necessari è che l’azienda, alla data della presentazione della domanda, abbia  almeno due bilanci approvati depositati presso il Registro delle imprese, mentre nel caso di imprese individuali e società di persone  almeno due dichiarazioni dei redditi. Alle agevolazioni  possono accedere anche i liberi professionisti iscritti agli ordini professionali o aderenti alle associazioni professionali individuate nell’elenco tenuto dal Ministero dello Sviluppo Economico.

Sono ammesse le attività manifatturiere (sezione C dell’ Codice Ateco). Sono esclusi invece i  seguenti settori:

siderurgia;

estrazione del carbone;

costruzione navale;

fabbricazione delle fibre sintetiche;

trasporti e relative infrastrutture;

produzione e distribuzione di energia, nonché delle relative infrastrutture.

Inoltre sono ammesse anche le attività di servizi alle imprese elencate nell’allegato 3 del decreto ministeriale 30 ottobre 2019.

Requisiti d’ammissione.

Per essere ammesse al contributo, bisogna prevedere spese non inferiori a euro 400.000,00 e non superare i 3.000.000,00 euro . E’ importante ricordare che i programmi  devono essere realizzati esclusivamente sui territori economicamente svantaggiati citati in precedenza, prevedere l’acquisizione di tecnologie acquistate ex novo per consentire alle aziende di rendere il processo produttivo più sostenibile.

L’incentivo totale è pari al 75% dell’investimento complessivo programmato. Una parte dell’investimento è a fondo perduto, mentre la restante parte sarà concessa sotto forma di finanziamento agevolato con restituzione fino a 7 anni dall’erogazione. Bisogna sottolineare che il contributo varia in base alla dimensione dell’azienda ed è ripartito in questo modo:

  • per le imprese di micro e piccola dimensione,il contributo a fondo perduto è pari al 35% e il  finanziamento agevolato è pari al 40%;
  • per le imprese di media dimensione, il contributo a fondo perduto è pari al 25% e il finanziamento agevolato è pari al 50%.

La presentazione della domanda viene fatta a sportello e ciascuna impresa, sia in forma autonoma che in qualità di aderente ad una rete d’impresa, può presentare sola una .

Richiedi maggiori informazioni qui Contattie resta aggiornato sulle modalità operative che saranno stabilite dal Ministero dello Sviluppo Economico

 

 

 

 

 

 

 

By | 2020-01-13T12:44:23+01:00 Gennaio 8th, 2020|bandi, News|

About the Author:

Keyone Consulting è il partner ideale per assistere lo sviluppo della tua idea di impresa e guidarti nell’accesso ai contributi pubblici per la realizzazione di nuovi investimenti produttivi (acquisto di nuovi impianti, macchinari, attrezzature), progetti di ricerca e innovazione tecnologica (innovazione di prodotto e di processo)