Contributi a fondo perduto per investimenti nelle aziende agroindustriali

/Contributi a fondo perduto per investimenti nelle aziende agroindustriali

Contributi a fondo perduto per investimenti nelle aziende agroindustriali

La Regione Campania ha pubblicato il decreto che prevede contributi a fondo perduto per investimenti nelle aziende agroindustriali.

Il Bando emesso dalla regione è in attuazione con il PSR 2014-2020 a valere sulla tipologia d’intervento 4.2.1 “Trasformazione: Commercializzazione e sviluppo dei prodotti agricoli nelle aziende agroindustriali”

Investimenti aziende agroindustriali – ammissibilità dei progetti

Per poter essere ammessi a finanziamento i progetti devono:

  • essere ubicati nel territorio della Regione Campania;
  • riguardare la fase di lavorazione, trasformazione, commercializzazione dei prodotti agricoli (All. I del Trattato ’UE), nell’ambito delle filiere: ortofrutticola, florovivaistica, vitivinicola, olivicolo olearia, cerealicola, carne, lattiero casearia, piante medicinali e officinali;
  • utilizzare materia prima di provenienza extra aziendale. La condizione è soddisfatta se alla presentazione della domanda verranno allegate intese di fornitura superiore al 50% della materia prima che l’impresa intende lavorare;
  • garantire una partecipazione adeguata dei produttori agricoli ai vantaggi economici che derivano dagli investimenti.  Tale obiettivo si riscontra quando la materia prima è fornita direttamente da produttori agricoli, per una quota superiore al 50% della quantità totale annua acquistata dall’impresa beneficiaria;
  • ottenere una valutazione di 40 punti, di cui almeno 22 punti conseguiti nell’ambito del principio “caratteristiche del progetto”.

Qualora il progetto preveda investimenti tesi alla produzione di energia, questi devono risultare coerenti e sufficienti per soddisfare esclusivamente le esigenze aziendali per la realizzazione dei propri cicli produttivi. Inoltre gli impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili devono rispettare i criteri minimi di efficienza previsti dalla normativa in materia e:

  • non devono utilizzare biomassa da produzioni agricole a tanto dedicate;
  • non devono utilizzare biomassa classificata come rifiuto ai sensi del D.lgs. n. 152/06 e ss.mm.ii.;
  • non devono comportare occupazione di suolo agricolo.

L’energia termica cogenerata deve presentare una quota minima di utilizzo (autoconsumo, vendita, cessione a titolo gratuito) pari al 50%.

Investimenti aziende agroindustriali – ammissibilità delle spese

Le spese ammissibili per richiedere contributi a fondo perduto per investimenti nelle aziende agroindustriali, comprendono esclusivamente le seguenti spese:

  • acquisizione/costruzione e ristrutturazione di immobili produttivi (opifici, locali per la vendita diretta e depositi), esclusi quelli ad uso abitativo;
  • acquisto di macchinari, attrezzature e impianti per la realizzazione delle produzioni aziendali e la loro prima lavorazione, trasformazione e commercializzazione;
  • impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili, dimensionati esclusivamente in riferimento alle esigenze energetiche aziendali.
  • acquisto di programmi informatici e di brevetti/licenze strettamente connessi agli investimenti di cui sopra.

E’ previsto l’acquisto di immobili già esistenti strettamente connessi al programma di investimenti e se indispensabili per le finalità del progetto.

Le spese sostenute dal beneficiario per la realizzazione del progetto, comprese le spese generali, sono ammesse a contributo esclusivamente se rispondono ai requisiti stabiliti al paragrafo 12.4(Ammissibilità delle spese) delle Disposizioni attuative Generali per le Misure non connesse alla superficie e/o animali del PSR Campania 2014- 2020;

L’investimento massimo ammissibile (spesa massima ammissibile) è fissato per ciascuna impresa e per l’intero periodo di programmazione 2014-2020, in 4.000.000 di euro.

contributi a fondo perduto per investimenti nelle aziende agronindustriali

Investimenti aziende agroindustriali – misura delle agevolazioni

L’agevolazione è concessa sotto forma di contributo a fondo perduto, la cui misura sarà pari al:

  • 50% della spesa massima ammissibile a finanziamento per le imprese che sono classificabili come micro, piccole o medie imprese, (in base alla Raccomandazione 2003/361/CE);
  • 25% della spesa massima ammissibile per le imprese che non sono classificabili come micro, piccole o medie imprese, ma che occupano meno di 750 addetti o il cui fatturato annuo non supera i 200 milioni di euro (imprese intermedie ai sensi degli Orientamenti Comunitari 2006/C 319/01);
  • 10% della spesa massima ammissibile per le imprese chesono classificabili come grandi imprese (in base alla Raccomandazione 2003/361/CE).

Le domande per richiedere contributi a fondo perduto per investimenti nelle aziende agroindustriali, si potranno presentare sul portale dedicato. Entro il 60° giorno dalla pubblicazione sul Burc del prossimo provvedimento di apertura dei termini di presentazione delle domande.

[contact-form-7 404 "Not Found"]

22/03/2017

By | 2017-11-27T16:51:59+02:00 Marzo 22nd, 2017|Incentivi, Incentivi Italia, News|

About the Author:

Keyone Consulting è il partner ideale per assistere lo sviluppo della tua idea di impresa e guidarti nell’accesso ai contributi pubblici per la realizzazione di nuovi investimenti produttivi (acquisto di nuovi impianti, macchinari, attrezzature), progetti di ricerca e innovazione tecnologica (innovazione di prodotto e di processo)