Garanzia Giovani: scopriamo insieme come funziona

/Garanzia Giovani: scopriamo insieme come funziona

Garanzia Giovani: scopriamo insieme come funziona

Garanzia Giovani è il programma con il quale l’Unione Europea finanzia politiche attive di orientamento, istruzione e formazione e inserimento al lavoro, a sostegno dei NEET, vale a dire giovani che non sono impegnati in un’attività lavorativa, né inseriti in un percorso scolastico o formativo (NEET– Not in Education, Employment or Training).

Garanzia Giovani offre strumenti concreti per entrare nel mondo del lavoro, valorizzando le tue attitudini e il tuo background formativo e professionale dei giovani.

Scopriamo a chi si rivolge, come funziona e quali misure prevede.
garanzia giovani

A chi si rivolge?

Il programma è dedicato a giovani di età compresa tra i 15 e i 29 anni, residenti in Italia – cittadini comunitario o stranieri extra UE, regolarmente soggiornanti – a condizione che questi siano NEET.

Come funziona?

Programmi, iniziative, servizi informativi, percorsi personalizzati, incentivi sono le misure con cui, sia a livello nazionale che regionale e mediante sinergie tra attori pubblici e provati, si intendono sostenere i NEET.
Per garantire a ciascun NEET una misura altamente personalizzata ed efficace, come primo step il programma prevede un “profiling”, indicatore che tiene conto della distanza del soggetto dal mercato del lavoro, ricavato a partire da una serie di variabili individuali, territoriali, demografiche e familiari.

Quali misure prevede?

Accoglienza: i NEET posso recarsi presso gli sportelli regionali per ricevere informazioni sul programma, registrarsi al programma, conoscerne gli obiettivi, scoprire le opportunità e le relative modalità di accesso.

Orientamento: una volta iscritti, si effettuerà un colloquio individuale presso il servizio competente scelto nella fase di adesione al programma. Qui gli operatori si occuperanno del “profiling”, individuando un percorso di inserimento personalizzato in linea con le competenze, la formazione e le caratteristiche personali del NEET. La fase di orientamento prevede un primo livello per tutti, e un secondo livello, nel caso l’operatore lo ritenga opportuno, che può consistere in: un colloquio individuale, un laboratorio di gruppo, la somministrazione di griglie e schede strutturate o questionari, test psicoattitudinali e altri strumenti di analisi.

Formazione: Garanzia Giovani prevede la possibilità di intraprendere un percorso di formazione orientato sia all’inserimento lavorativo che al reinserimento nei percorsi formativi dedicato agli under 19. Più nel dettaglio, i percorsi di inserimento lavorativo forniscono quelle conoscenze e competenze utili a facilitare l’inserimento lavorativo. I corsi sono erogati da soggetti accreditati o autorizzati dalle Regioni e hanno una durata compresa tra le 50 e le 200 ore. I percorsi formativi per gli under 19, invece, prevedono il reinserimento all’interno di percorsi di istruzione e formazione professionale dei giovani di età compresa tra i 15 e 19 anni non compiuti e che non sono in possesso di qualifica o diploma, al fine di consolidare le conoscenze di base e favorire il loro inserimento nel mondo del lavoro e all’interno della società.

Accompagnamento al lavoro: il servizio ha l’obiettivo di sostenere la realizzazione di un’esperienza lavorativa, garantire supporto nella ricerca attiva del lavoro, nonché offrire supporto nella fase di ingresso nel mercato del lavoro. Per realizzare tali obiettivi, una volta stabilita la tipologia di intervento più adatta al NEET, l’operatore individua le varie opportunità occupazionali, effettua il matching (incrocio domanda/offerta) e individua l’azienda per l’inserimento lavorativo e, infine, assiste nella fase di preselezione, nella fase iniziale di inserimento in azienda ed, eventualmente, partecipa alla definizione di un progetto formativo e all’individuazione della tipologia contrattuale.

Apprendistato: si tratta di un contratto a tempo indeterminato finalizzato all’occupazione dei giovani dai 15 ai 29 anni e al promo inserimento lavorativo. La caratteristica principale di questo contratto risiede nel contenuto formativo: il datore di lavoro è infatti obbligato a garantire all’apprendista la formazione necessaria per acquisire competenze professionali adeguate al ruolo e alle mansioni per cui è stato assunto.

Tirocinio: la misura permette di fare un’esperienza formativa in azienda per una durata compresa tra i 6 e i 12 mesi. Esistono due tipologie di tirocini: quelli extracurriculari, che hanno lo scopo di aumentare le possibilità occupazionali e favorire l’inserimento/reinserimento nel mondo del lavoro; e quelli in mobilità geografica nazionale e transnazionale, che mirano a favorire un’esperienza formativa e professionale fuori regione o all’estero al fine di rafforzare il proprio cv e favorire l’inserimento in altri mercati del lavoro. Al tirocinante viene riconosciuta un’indennità di partecipazione mensile. Dal primo marzo 2016, al datore di lavoro che assume con contratto a tempo indeterminato un giovane che abbia svolto un tirocinio finanziato nell’ambito di Garanzia Giovani è riconosciuto un Super Bonus Occupazionale.

Servizio civile: permette ai giovani di età compresa tra i 18 e i 28 anni di fare un’esperienza formativa di crescita civica e di partecipazione sociale, operando concretamente all’interno di progetti di solidarietà, cooperazione e assistenza. Il servizio civile ha la durata di 12 mesi e prevede una retribuzione mensile netta pari a 433,80 euro. Le aree di intervento in cui è possibile prestare il servizio civile sono: dell’assistenza alle persone, protezione civile, ambiente, patrimonio artistico e culturale, educazione e promozione culturale e servizio civile all’estero.

Sostegno all’autoimprenditorialità: per i giovani dai 18 ai 29 anni, sono previsti servizi in grado di sostenere lo sviluppo e il perfezionamento delle attitudini imprenditoriali, per sostenere l’avvio di attività di lavoro autonomo o di impresa. A questi, gli operatori dei servizi per l’impiego proporranno un percorso di formazione mirata e assistenza personalizzata nelle varie fasi di sviluppo del progetto imprenditoriale. Azione chiave di questa misura è il fondo SELFIEmployment, concepito appositamente per concedere agevolazioni ai NEET che vogliano costituire la propria impresa.

Mobilità professionale all’interno del territorio nazionale o in Paesi UE: il programma incoraggia, mediante i Servizi competenti come la rete EURES e la mobilità dei giovani lavoratori in Italia e negli altri paesi dell’Unione Europea attraverso un voucher che copre i costi di viaggio e alloggio per la durata di 6 mesi.

Bonus occupazionale per le imprese: la misura prevede che le aziende ottengano un bonus se attivano: a) un contratto a tempo determinato anche a scopo di somministrazione per 6-12 mesi; b) un contratto a tempo determinato anche a scopo di somministrazione superiore a 12 mesi; c) un contratto a tempo indeterminato (anche a scopo di somministrazione).

Formazione a distanza: Garanzia Giovani offre agli iscritti l’opportunità di seguire corsi di formazione, tra cui Crescere in Digitale.

Torna a: Laboratorio Giovani Pomigliano
By | 2017-11-27T15:44:29+01:00 Febbraio 10th, 2017|Laboratorio Giovani Pomigliano|

About the Author:

Keyone Consulting è il partner ideale per assistere lo sviluppo della tua idea di impresa e guidarti nell’accesso ai contributi pubblici per la realizzazione di nuovi investimenti produttivi (acquisto di nuovi impianti, macchinari, attrezzature), progetti di ricerca e innovazione tecnologica (innovazione di prodotto e di processo)