Contributi a Fondo Perduto per acquisto di Macchinari Innovativi

/Contributi a Fondo Perduto per acquisto di Macchinari Innovativi

Contributi a Fondo Perduto per acquisto di Macchinari Innovativi

Il Mise ha definito le modalità di partecipazione al Bandi Macchinari Innovativi che sostiene, attraverso contributi a fondo perduto, gli investimenti innovativi che, attraverso la trasformazione tecnologica e digitale dell’impresa mediante l’utilizzo delle tecnologie abilitanti 4.0 e/o la transizione dell’impresa verso il paradigma dell’economia circolare, siano in grado di aumentare il livello di efficienza e di flessibilità dell’impresa nello svolgimento dell’attività economica, mediante l’acquisto di macchinari, impianti e attrezzature strettamente funzionali alla realizzazione dei programmi di investimento, nonché programmi informatici e licenze correlati all’ utilizzo dei predetti beni materiali.

 

Chi può accedere alle agevolazioni?

Le agevolazioni a fondo perduto sono concesse alle PMI che abbiamo una sede produttiva nelle Regioni meno sviluppate quali Calabria ,Campania, Puglia, Basilicata e Sicilia.

Possono beneficiare dei contributi previsti dal decreto anche soggetti  che aderiscono ad un contratto di rete (max fino a 6 soggetti) – a condizione che tale contratto configuri una collaborazione effettiva, stabile e coerente con gli obiettivi di rafforzamento della competitività e di sviluppo tecnologico connessi alla realizzazione dei programmi proposti – ed i liberi professionisti iscritti agli ordini professionali o aderenti alle associazioni professionali individuate nell’ elenco tenuto dal Ministero dello sviluppo economico.

Cosa finanzia 

Il nuovo Bando Macchinari finanzia tutte le spese materiali e immateriali che mirino all’acquisizione di tecnologie afferenti all’ottica d’impresa 4.0 e che siano in grado di aumentarne  il livello di efficienza e di flessibilità  in termini di attività economica e produttiva .I programmi di investimento devono prevedere spese non inferiori a euro 400.000,00 e non superiori a euro 3.000.000,00.

Modalità di agevolazione

Le agevolazioni sono concesse nella forma del contributo in conto impianti (fondo perduto) e del finanziamento agevolato, per una percentuale nominale calcolata rispetto alle spese ammissibili pari al 75 %.

Il mix di agevolazioni è articolato in relazione alla dimensione dell’impresa come segue:

  • per le imprese di micro e piccola dimensione, un contributo in conto impianti pari al 35% e un finanziamento agevolato pari al 40%;
  • per le imprese di media dimensione, un contributo in conto impianti pari al 25% e un finanziamento agevolato pari al 50%.

Il finanziamento agevolato, che non è assistito da particolari forme di garanzia, deve essere restituito dall’impresa beneficiaria senza interessi in un periodo della durata massima di 7 anni a decorrere dalla data di erogazione dell’ultima quota a saldo delle agevolazioni.

Le domande relative al primo sportello potranno essere compilate dal 23 Luglio 2020 ed inviate a partire dal 30 Luglio 2020.

Se sei interessato a questo bando e vuoi avere maggiori informazioni puoi mandare i tuoi riferimenti a [email protected], sarai ricontattato da uno dei nostri consulenti.

 

 

By | 2020-06-30T16:47:39+01:00 Giugno 30th, 2020|bandi, Finanza Agevolata, News|

About the Author:

Keyone Consulting è il partner ideale per assistere lo sviluppo della tua idea di impresa e guidarti nell’accesso ai contributi pubblici per la realizzazione di nuovi investimenti produttivi (acquisto di nuovi impianti, macchinari, attrezzature), progetti di ricerca e innovazione tecnologica (innovazione di prodotto e di processo)