La Camera dei deputati ha approvato in prima lettura la conversione in legge con modifiche del decreto-legge su investimenti e sicurezza delle infrastrutture, che il Consiglio dei Ministri aveva varato lo scorso 2 settembre.

Con l’esame parlamentare a Montecitorio del provvedimento si sono apportati elementi di novità al testo. In particolare, rilevano quelli relativi all’agevolazione Resto al Sud.

L’incentivo Resto al Sud, attualmente previsto per le imprese e i liberi professionisti del Mezzogiorno e dei Comuni del Centro Italia colpiti dal sisma del 2016-2017, è esteso anche alle attività commerciali e ai Comuni delle isole minori del Centro-Nord, lacustri e lagunari.

La decisione di ricomprendere tra le attività ammissibili al finanziamento anche quelle del commercio (compresa la vendita di beni prodotti nell’attività dell’impresa) è stata introdotta con un emendamento parlamentare, così come l’estensione anche ai Comuni delle isole lagunari e lacustri.

Rimangono invariate le risorse a disposizione.

La Camera dei deputati ha approvato in prima lettura la conversione in legge con modifiche del decreto-legge su investimenti e sicurezza delle infrastrutture, che il Consiglio dei Ministri aveva varato lo scorso 2 settembre. Il testo va ora all’esame del Senato.

 

Il testo approvato in prima lettura alla Camera dei deputati