SELFIemployment: al via credito agevolato per giovani imprenditori

/SELFIemployment: al via credito agevolato per giovani imprenditori

SELFIemployment: al via credito agevolato per giovani imprenditori

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha predisposto grazie al Fondo Rotativo Nazionale, a partire da metà gennaio 2016, una dotazione di 124 milioni di euro per il via dell’iniziativa definita  SELFIEmployment,  finalizzata a promuovere le iniziative di autoimpiego e di autoimprenditorialità attraverso credito agevolato per gli iscritti a “Garanzia Giovani”.

Prestiti a tasso zero

I giovani potranno presentare domanda di finanziamento al Fondo per la concessione di prestiti, per l’avvio di nuove iniziative imprenditoriali, che avranno un importo variabile da un minimo di 5 mila ad un massimo di 50 mila euro. I prestiti verranno erogati a tasso di interesse zero senza garanzie personali.

L’iniziativa nasce dalla crescente domanda di imprenditorialità da parte dei giovani sempre più orientati a inventarsi un lavoro e non solo cercarlo o trovarlo.

Il Fondo nasce nell’ambito della policy prevista dal Programma Garanzia Giovani. In tale contesto, l’accesso al credito agevolato, fornito dal Fondo, costituisce l’importante complemento delle attività di supporto all’avvio di impresa e allo start-up, che sono state già avviate dalle regioni: al termine del percorso formativo e di accompagnamento, i giovani sono affiancati nella predisposizione del business plan per l’avvio di un’attività imprenditoriale.

L’accordo di finanziamento stipulato con l’ente gestore ha permesso la costituzione del fondo per l’erogazione del credito, la dotazione complessiva attualmente pari a 124 milioni di Euro, è conferita dal Ministero (50 milioni) e dalle Regioni Veneto, Emilia-Romagna, Lazio, Molise, Basilicata, Calabria, Sicilia.

Il Ministero insieme all’ente gestore provvederà a breve alla predisposizione dei dispositivi attuativi, all’istruttoria dei business plan, all’erogazione del credito agevolato, alla gestione, controllo e monitoraggio della misura di agevolazione. Negli step successivi, saranno inoltre disponibili servizi di tutoraggio per le iniziative ammesse al finanziamento.

L’obiettivo inoltre sarà quello di snellire e velocizzare tutte le procedure: infatti, la presentazione dei progetti sarà paperless, e quello di  dare una risposta entro 60 giorni dall’invio del business plan.

23/11/2015

 

By | 2015-11-23T10:10:55+01:00 Novembre 23rd, 2015|Incentiva Lavoro, Incentivi, Incentivi Italia, News|

About the Author:

Keyone Consulting è il partner ideale per assistere lo sviluppo della tua idea di impresa e guidarti nell’accesso ai contributi pubblici per la realizzazione di nuovi investimenti produttivi (acquisto di nuovi impianti, macchinari, attrezzature), progetti di ricerca e innovazione tecnologica (innovazione di prodotto e di processo)