Loading...
Smart & Start Italia 2018-01-24T16:55:48+00:00

SMART & START ITALIA: Nuova formula

Smart & Start con una dotazione finanziaria di circa 200 milioni di euro, coprirà tutto il territorio nazionale, sarà dedicato alle “Start-up innovative” (quelle iscritte nella sezione speciale del registro delle imprese della Camera di Commercio) e finanzierà progetti di impresa che prevedano spese, tra investimenti e gestione, comprese tra 100 mila e 1,5 milioni di euro.

I progetti di impresa dovranno avere un forte contenuto tecnologico e innovativo e puntare allo sviluppo di prodotti, servizi e soluzioni nel campo dell’economia digitale o alla valorizzazione dei risultati della ricerca pubblica e privata (sono escluse le attività di produzione primaria dei prodotti agricoli).

Le nuova agevolazione Smart & Start prevede un finanziamento a “Tasso Zero” fino ad un massimo del 70% delle spese ammissibili del progetto. Il finanziamento potrà arrivare all’80% se la Start-up ha una compagine interamente costituita da giovani o donne o se tra i soci è presente un ricercatore che rientra dall’estero.

Inoltre, le Start-up localizzate nel Mezzogiorno e nel territorio del Cratere Sismico Aquilano saranno chiamate a restituire solo l’80% del prestito ricevuto, godendo di fatto di una componente a fondo perduto.

Keyone-Consulting-Smart-Start-Campania

Sono ammesse alle agevolazioni

  • Start-Up innovative di piccola dimensione:
    • costituite da non più di 48 mesi dalla data di presentazione della domanda di agevolazione;
    • con sede legale e operativa ubicata su tutto il territorio nazionale.
  • Persone fisiche che intendono costituire una Start-Up innovativa:
    • ivi compresi i cittadini stranieri in possesso del “visto start-up”, purché l’impresa sia formalmente costituita ed iscritta nella sezione speciale del Registro delle imprese, entro e non oltre 60 giorni dalla ricezione della comunicazione di ammissione alle agevolazioni.

Non saranno ammesse alle agevolazioni i “Piani di impresa” che abbiano una o più delle seguenti caratteristiche:

  • della produzione primaria dei prodotti agricoli;
  • del settore carboniero relativamente agli aiuti per agevolare la chiusura di miniere di carbone non competitive.

Saranno ammesse alle agevolazione Smart & Start i “Piani di impresa” che abbiano una o più delle seguenti caratteristiche:

Nell’ambito dei “Piani di impresa” di Smart & Start sono ammissibili i programmi di investimento aventi ad oggetto le seguenti spese (ammissibili) sostenute per l’acquisizione di:

  • Impianti, macchinari e attrezzature tecnologici, ovvero tecnico-scientifici, funzionali alla realizzazione del progetto
  • Componenti hardware e software funzionali al progetto;
  • Brevetti e licenze
  • Certificazioni, know-how e conoscenze tecniche, anche non brevettate, correlate alle esigenze produttive e gestionali dell’impresa
  • Progettazione, sviluppo, personalizzazione, collaudo di soluzioni architetturali informatiche e di impianti tecnologici produttivi, consulenze specialistiche tecnologiche funzionali al progetto di investimento, nonché relativi interventi correttivi e adeguativi
smart-start-italia-keyone-consulting
smart-start-italia-keyone-consulting
smart-start-italia-keyone-consulting
smart-start-italia-keyone-consulting

L’importo complessivo di spese e/o costi ammissibili dei “Piani di impresa” deve essere non superiore a 1.500.000 euro e non inferiore a 100.000 euro.

0
Costi ammissibili dei “Piani di impresa”

Ai fini delle agevolazione Smart & Start, i programmi di investimento devono:

  • essere avviati successivamente alla presentazione della domanda di agevolazione,
  • essere realizzati entro 24 mesi dalla stipula del contratto di finanziamento.

Ai soggetti che realizzano i Piani di impresa è concesso un finanziamento agevolato, senza interessi (a tasso ZERO), nella forma della sovvenzione rimborsabile, per un importo pari al 70% delle spese e/o dei costi ammissibili.

Tasso Zero
L’importo del finanziamento sale all’80% delle spese e/o dei costi ammissibili, nel caso di Start-Up innovative la cui compagine, alla data di presentazione della domanda di concessione delle agevolazioni, sia interamente costituita da giovani di età non superiore ai 35 anni e/o da donne, o preveda la presenza di almeno un esperto, in possesso di titolo di dottore di ricerca o equivalente da non più di 6 anni e impegnato stabilmente all’estero in attività di ricerca o didattica da almeno un triennio.
I finanziamenti agevolatia tasso zerohanno una durata massima di 8 anni e sono rimborsati, dopo 12 mesi a decorrere dall’erogazione dell’ultima quota dell’agevolazione, secondo un piano di ammortamento a rate semestrali costanti posticipate.

Contattaci

Siamo qui per rispondere alle vostre domande. I nostri esperti sono a disposizione per qualsiasi tipo di domanda sui servizi che offriamo.

Siamo molto orgogliosi di utilizzare la nostra esperienza per voi e non vediamo l’ora di sviluppare i vostri progetti.

Concretizza la tua idea contattandoci subito per un parere di prefattibilità

Leggi le notizie per maggiori informazioni su Bandi come SelfiEmployment

  • Keyone Consulting - Voucher Digitalizzazione

Voucher Digitalizzazione 2018 fino a 10 mila euro per digitalizzazione e informatizzazione delle PMI

Possono presentare domanda al MISE per la concessione del Voucher Digitalizzazione le micro, piccole o medie imprese attive in tutti i settori economici, con l’eccezione dei settori esclusi dall’applicazione del Regolamento de minimis. Le imprese per [...]

  • Keyone Consulting - Voucher Digitalizzazione

Stanno per partire i Voucher per la digitalizzazione

Il Mise informa che, partire dal 30 gennaio 2018 e fino al 9 febbraio 2018, potranno essere richiesti i “Voucher per la digitalizzazione delle imprese”, la misura finalizzata ad incentivare gli investimenti per la digitalizzazione dei processi aziendali e [...]

  • Keyone Consulting - Incentivi creazione d’impresa e assunzioni, pubblicata la guida

Incentivi creazione d’impresa e assunzioni, pubblicata la guida

L’ANpal (Agenzia Nazionale per le Politiche Attive del Lavoro) ha pubblicato la Guida agli incentivi per l’occupazione e la creazione d’impresa. Il documento Guida agli incentivi assunzioni e creazione d'impresa, descrive gli strumenti che prevedono le agevolazioni [...]