credito d’imposta

/%1$s al %2$scredito d'imposta

CREDITO D’IMPOSTA per investimenti in beni strumentali nuovi

L' articolo 18 del decreto legge 24 giugno 2014, n. 91 ha dato il via al credito d’imposta per gli investimenti in beni strumentali “nuovi”, importante agevolazione fiscale  che le imprese contabilizzeranno in bilancio per competenza, non concorre alla formazione del reddito di impresa (Irpef o Ires) né rientra nell'imponibile Irap. I destinatari del credito d'imposta sono gli imprenditori, anche neocostituiti, che effettuano, nel periodo compreso tra il 25 giugno 2014 e il 30 giugno 2015, investimenti (di importo unitario superiore a 10mila euro) in beni strumentali nuovi, destinati a strutture produttive ubicate nel territorio dello Stato. I beni oggetto di contributo sono quelli compresi nella divisione 28 della classificazione ATECO: Fabbricazione di macchinari ed apparecchiature. Il calcolo dell'agevolazione fiscale è pari al 15% delle [...]

By | 2014-07-07T16:28:07+00:00 luglio 7th, 2014|Incentivi, Incentivi Italia, News|

Credito d’imposta: fino a 2,5 milioni di Euro per gli investimenti in R&S

Norme urgenti per dare una pronta risposta alle imprese. Norme per le quali serve immediata certezza di copertura finanziaria. Sono entrambi concetti con i quali il ministero dello Sviluppo economico chiede a Palazzo Chigi di ridefinire rapidamente la fonte delle risorse per il credito d'imposta per gli investimenti in ricerca. La misura è contenuta nel decreto Destinazione Italia, con la previsione di 600 milioni per il 2014-2016, insieme ai "bonus" per le Pmi digitali, 150 milioni, per i quali però la copertura sembra essere più solida. Dal ministero dell'Economia e da Palazzo Chigi fanno capire che sul dossier c'è massima attenzione. Il punto di partenza è il decreto attuativo di 14 articoli appena definito dallo Sviluppo e sul quale il dicastero di Padoan [...]

By | 2014-04-07T16:11:52+00:00 aprile 7th, 2014|Incentivi Italia|

Esenzione imposte per imprese ricadenti nelle ZFU (zone franche urbane) in Calabria e Campania

Obiettivi e settori Agricoltura, Artigianato, Commercio, Industria, Servizi, Turismo. Destinatari Le agevolazioni possono essere richieste dalle Pmi, già costituite alla data di presentazione dell’istanza, localizzate all’interno delle Zone Franche Urbane della Regione Campania.Per accedere alle agevolazioni, è necessario che i beneficiari abbiano un ufficio o locale destinato all’attività, anche amministrativa, all’interno della Zona Franca. Nel caso in cui l’attività svolta è di tipo non sedentario, è necessario, inoltre, alternativamente che: a) presso l’ufficio o locale sia impiegato almeno un lavoratore dipendente a tempo pieno o parziale che vi svolga la totalità delle ore; b) realizzino almeno il 25% del proprio volume di affari da operazioni effettuate all’interno della Zona Franca. Ambito territoriale Le agevolazioni possono essere richieste dalle Pmi localizzate [...]

By | 2014-01-17T15:15:02+00:00 gennaio 17th, 2014|Incentivi Italia, News, Start Up e imprese giovani|

Incentivi per assunzioni giovani e donne

Torna la deduzione Irap per incremento occupazionale. L'articolo 6 del disegno di legge di stabilità ripristina, dall'esercizio 2014, lo sconto per i datori di lavoro che assumono nuovi dipendenti a tempo indeterminato, aumentando il numero di lavoratori rispetto all'anno precedente. Lo sconto è pari al totale del costo del personale assunto nell'anno, con un limite di 15mila euro a persona. La nuova deduzione Irap richiede, come già quella che era in vigore sino al 2008, che l'impresa incrementi la base occupazionale, tenendo conto anche di eventuali decrementi verificatisi in altre società del gruppo. Per le imprese di nuova costituzione, non rilevano gli incrementi occupazionali derivanti dallo svolgimento di attività che assorbono anche solo in parte attività di imprese giuridicamente preesistenti.La deduzione, che [...]

By | 2013-10-24T11:16:07+00:00 ottobre 24th, 2013|Incentiva Lavoro, Start Up e imprese giovani|