Il Mise, con decreto del 18 maggio 2021, ha integrato l’elenco delle attività economiche ammissibili alla misura in favore dell’industria del tessile, della moda e degli accessori. L’ampliamento riguarda le attività di:

  • design di moda (Ateco 74.10.10);
  • lavorazione di pietre preziose e semipreziose per gioielleria e per uso industriale (Ateco 32.12.20).

Beneficiari

Possono beneficiare delle agevolazioni le imprese di piccola dimensione operanti nei settori dell’industria del tessile, della moda e degli accessori. I settori ammessi sono quelli previsti in apposito allegato.

Tra gli altri requisiti, per essere ammesse, le piccole imprese dovranno essere iscritte al Registro delle imprese della Camera di commercio territorialmente competente da non più di 5 anni e non devono aver distribuito utili.

Progetti ammissibili

I progetti di investimento, per essere finanziabili, dovranno essere finalizzati:

  • alla realizzazione di nuovi elementi di design
  • all’introduzione di innovazioni di processo produttivo
  • alla realizzazione e all’utilizzo di tessuti innovativi
  • ispirati ai principi dell’economia circolare finalizzati al riciclo di materiali usati o all’utilizzo di tessuti derivanti da fonti rinnovabili
  • Progetti finalizzati all’introduzione di innovazioni digitali

Inoltre, gli investimenti dovranno:

  • essere realizzati presso la sede operativa ubicata in Italia;
  • prevedere spese ammissibili non inferiori a 50.0000 euro e non superiori a 200.000 euro.

Spese ammissibili

Sono considerate spese ammissibili

  • Acquisto di macchinari, impianti e attrezzature nuove di fabbrica, comprese le relative spese di istallazione
  • Brevetti, programmi informatici e licenze software
  • Formazione del personale inerenti agli aspetti su cui è incentrato il progetto in misura non superiore al 10% dell’importo totale del progetto
  • Capitale circolante, nel limite del 20% del progetto, destinato a coprire le seguenti voci di spesa:
    • Materie prime
    • Servizi necessari
    • Godimento beni terzi
    • Personale impiegato direttamente nella realizzazione del progetto d’investimento

Beneficio

Il beneficio previsto è pari al 50% delle spese sostenute e ritenute ammissibili. Le risorse stanziate ammontano a 5 milioni di euro.

Termini e modalità di comunicazione delle istanze

Le agevolazioni saranno concesse sulla base di una procedura valutativa con procedimento a sportello. I termini e le modalità di presentazione delle istanze saranno definiti con provvedimento del Direttore generale per gli incentivi alle imprese.