Bando Mise per l’area di crisi industriale di Marcianise

La misura Pubblicato il bando Mise per l'area di crisi industriale di Marcianise. L'avviso - adottato nell’ambito dell’Accordo di Programma  sottoscritto in data 21 ottobre 2017 tra mise, regione Campania e Invitalia - mira a promuovere iniziative imprenditoriali, finalizzate al rafforzamento del tessuto produttivo locale e all’attrazione di nuovi investimenti. La dotazione finanziaria è pari a 17.680 milioni di euro. Iniziative e settori di attività ammissibili Sono ammissibili alle agevolazioni le iniziative che prevedano la realizzazione di programmi di investimento produttivo e/o programmi di investimento per la tutela ambientale, purché realizzate nel comune di Marcianise, eventualmente completate da progetti per l’innovazione dell’organizzazione e della formazione del personale, con spese ammissibili non inferiori a 1 milione di euro, o a 1,2 milioni di euro nel caso [...]

CI rimanenze finali settore manifatturiero

La misura Con il dl sostegni bis è prorogato fino al periodo in corso al 31/12/2021 il credito d'imposta per rimanenze finali di magazzino per le imprese operanti nell'industria tessile e della moda, della produzione calzaturiera e della pelletteria. La misura è riconosciuta nella misura del 30% del valore delle rimanenze finali di magazzino di cui all'art. 92, c. 1 del testo unico di cui al DPR N917 DEL 1986. Introdotto dal DL 34/2020, così come modificato dalla legge di conversione 17 luglio 2020, n. 77, il Credito d’imposta è finalizzato a contenere gli effetti negativi sulle rimanenze finali di magazzino nel settore tessile, della moda e degli accessori. Il credito d'imposta è utilizzabile esclusivamente in compensazione ai sensi dell'art. [...]

Di |2021-06-11T12:39:44+02:00Giugno 11, 2021|Finanza Agevolata, Incentivi, News|

BANDO CASERTA VOUCHER DIGITALI I4.0 2021

Con il Bando voucher digitali I4.0 la Camera di commercio di Caserta, nell’ambito delle attività previste dal Piano Transizione 4.0, a seguito del decreto del Mise del 12 marzo 2020 che ha approvato il progetto “Punto Impresa Digitale” (PID), intende promuovere la diffusione della cultura e della pratica digitale nelle MPMI, di tutti i settori economici attraverso il sostegno economico alle iniziative di digitalizzazione, anche finalizzate ad approcci green oriented del tessuto produttivo. BANDO VOUCHER DIGITALI I4.0 Con il “Bando voucher digitali I4.0 - Anno 2021” è proposta un’unica misura che risponde ai seguenti obiettivi: sviluppare la capacità di collaborazione tra MPMI e soggetti altamente qualificati nel campo dell’utilizzo delle tecnologie I4.0, attraverso la realizzazione di progetti mirati all’introduzione di [...]

Di |2021-06-10T16:57:40+02:00Giugno 10, 2021|Finanza Agevolata, News, Transizione 4.0|

MODALITÀ DI FRUIZIONE FORMAZIONE 4.0 E R&S

Il Piano Transizione 4.0 riconosce un C.I. alle imprese, a fronte di: investimenti in uno o più beni strumentali nuovi; attività di Ricerca e Sviluppo; spese per la formazione del personale dipendente. Le modalità di fruizione previste dai suddetti crediti d’imposta sono accomunate dai seguenti elementi: l’utilizzo esclusivo in compensazione, ai sensi dell’articolo 17 D.Lgs. 241/1997, tramite modello F24 da presentare unicamente attraverso i servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate; il divieto di cessione o trasferimento; l’assenza di obbligo di preventivo invio della comunicazione al Mise ai fini della fruizione. Variano, invece, a seconda della disciplina agevolativa di riferimento, i seguenti fattori: il momento di decorrenza dell’utilizzo in compensazione; la durata del periodo di fruizione; i codici tributo da utilizzare.   MODALITÀ DI FRUIZIONE R&S E FORMAZIONE [...]

CREDITO D’IMPOSTA BENI STRUMENTALI. MODALITÀ DI FRUIZIONE

Il Piano Transizione 4.0 riconosce un C.I. alle imprese, a fronte di: investimenti in uno o più beni strumentali nuovi; attività di Ricerca e Sviluppo; spese per la formazione del personale dipendente. Le modalità di fruizione previste dai suddetti crediti d’imposta sono accomunate dai seguenti elementi: l’utilizzo esclusivo in compensazione, ai sensi dell’articolo 17 D.Lgs. 241/1997, tramite modello F24 da presentare unicamente attraverso i servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate; il divieto di cessione o trasferimento; l’assenza di obbligo di preventivo invio della comunicazione al Mise ai fini della fruizione. Variano, invece, a seconda della disciplina agevolativa di riferimento, i seguenti fattori: il momento di decorrenza dell’utilizzo in compensazione; la durata del periodo di fruizione; i codici tributo da utilizzare. MODALITÀ DI FRUIZIONE C.I. [...]

SMART MONEY

Smart Money, a partire dalle 12.00 del 24 giugno 2021 sarà possibile presentare la domanda online sulla piattaforma di Invitalia per richiedere l’incentivo. L’incentivo Smart Money è rivolto alle startup innovative che intendono sfruttare i servizi specialistici e il know-how qualificato dei rappresentanti dell’ecosistema dell’innovazione per definire il loro progetto imprenditoriale e prepararsi per il lancio sul mercato. Smart Money ha l’obiettivo di facilitare l’incontro tra startup innovative e la rete degli incubatori e degli altri soggetti abilitati per rafforzare la presenza delle startup in Italia e supportare le potenzialità delle imprese innovative che si preparano a fare il loro ingresso nel mercato.. Le imprese che si trovano nella fase iniziale della loro attività possono richiedere un contributo a fondo perduto per sostenere l’acquisto dei servizi forniti dagli enti [...]

DL SOSTEGNI BIS. CREDITO D’IMPOSTA BENI STRUMENTALI ORDINARI

CREDITO DI IMPOSTA PER INVESTIMENTI IN BENI MATERIALI ORDINARI: FRUIZIONE IN UNICA SOLUZIONE ANCHE PER SOGGETTI CON RICAVI SUPERIORI A 5 MILIONI DI EURO Tra le novità introdotte dal Decreto Sostegni-bis è prevista l'estensione, anche ai soggetti con ricavi superiori a 5 milioni di euro, della facoltà di utilizzo in compensazione del credito d’imposta su beni materiali ordinari in unica soluzione. La compensazione in un’unica quota annuale, in luogo delle ordinarie tre quote annuali di pari importo, è estesa, indipendentemente dal volume dei ricavi o compensi realizzati dal soggetto beneficiario, agli investimenti in: beni strumentali materiali non 4.0 - diversi da quelli indicati nell’allegato A annesso alla L. 232/2016 (c.d. Legge di Bilancio 2017); effettuati a decorrere dal 16.11.2020 e fino al 31.12.2021. [...]

SIMEST – INTERNAZIONALIZZAZIONE.

APERTA LA RICEZIONE PER LE RICHIESTE DI FINANZIAMENTI DEDICATI ALL'INTERNAZIONALIZZAZIONE SUL PORTALE SIMEST Da oggi è possibile inoltrare le domande di finanziamento agevolato per l’internazionalizzazione delle imprese relative al fondo 394/81 che Simest gestisce in convenzione con il Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale. Di seguito le principali novità, rispetto la disciplina previgente, introdotte dal Decreto sostegni bis: fino al 31/12/2021 la quota di cofinanziamento a fondo perduto potrà essere riconosciuta fino al limite del 25% dell’importo totale del prestito richiesto, tenuto conto delle risorse disponibili e dell’ammontare complessivo delle domande di finanziamento presentate nei termini e secondo le condizioni stabilite dal Comitato agevolazioni; per le operazioni di Patrimonializzazione non sarà più disponibile il cofinanziamento a fondo perduto. [...]

ON – Oltre Nuove imprese a tasso zero

ON - Oltre Nuove imprese a tasso zero è l'incentivo promosso dal Ministero dello Sviluppo Economico che sostiene le micro e piccole imprese composte in prevalenza o totalmente da giovani tra i 18 e i 35 anni oppure da donne di tutte le età. Finanzia le imprese con progetti di investimento che puntano a realizzare nuove iniziative o ampliare, diversificare o trasformare attività esistenti nei settori manifatturiero, servizi, commercio e turismo. Le agevolazioni prevedono un mix di finanziamento a tasso zero e contributo a fondo perduto per progetti d’impresa con spese fino a 1, 5 milioni di euro per imprese costituite da meno di 36 mesi e fino a 3 milioni di euro per imprese costituite da non più di 60 mesi, con una copertura fino al 90% delle spese totali ammissibili. [...]

Di |2021-05-28T15:39:12+02:00Maggio 28, 2021|Incentivi, News, Start Up e imprese giovani|

INTERNAZIONALIZZAZIONE: RIAPRE IL FONDO 394/81 DI SIMEST

Dal 3 giugno riapre il fondo SIMEST per l’internazionalizzazione. Lo scorso 31 marzo, infatti, il Comitato agevolazioni di SIMEST ha deliberato la riapertura, a decorrere dal 3 giugno 2021, delle attività di ricezione di nuove domande di finanziamento agevolato a valere sul fondo 394/81. Le agevolazioni prevedono una quota a fondo perduto fino al 40%/50% e un finanziamento a tasso agevolato al tasso di riferimento UE per la restante parte, senza la necessità di garanzie. La procedura di valutazione delle istanze seguirà l’ordine cronologico fino all’esaurimento delle risorse disponibili. Il fondo 394/81, gestito da SIMEST per conto del MAECI finanzia diverse tipologie di programmi a sostegno dell’internazionalizzazione delle imprese costituite in società di capitali. In particolare, sono previste le seguenti [...]

Di |2021-05-20T13:48:59+02:00Maggio 20, 2021|Finanza Agevolata, News|
Torna in cima